Acqua come rimedio per le emorroidi: calda o fredda?

L’acqua è fondamentale nel trattamento della patologia emorroidale. Essa, infatti, più di ogni tipo di crema, unguento, pomata o pasticca, riesce a dare del giovamento alle persone che stanno soffrendo per via di questa patologia. Si tratta della sostanza dall’effetto veramente miracoloso: nulla è migliore, quando si hanno le emorroidi, che immergere completamente l’ano nel bidè oppure in una delle apposite vaschette per le emorroidi che si trovano facilmente in farmacia. Si tratta di una vera e propria mano santa, soprattutto se all’acqua si aggiunge qualche goccia di uno dei tanti rimedi naturali reperibili facilmente in erboristeria.

Quando si tratta di acqua come rimedio per la patologia emorroidale ci si domanda sempre se sia meglio fredda o calda. Su tale quesito si scatena sempre un bel putiferio. Andiamo a vedere a quale temperatura è meglio utilizzare l’acqua, come utilizzarla, e perché.

Quando non è un bene usare l’acqua fredda per le emorroidi

L’acqua fredda per le emorroidi non va usata per l’igiene intima quotidiana o per l’immersione dell’ano nelle vaschette di cui abbiamo parlato sopra, per 10/15 minuti, più volte al dì. L’acqua fredda o ghiacciata, infatti, provoca una contrazione dei muscoli ano rettali, che può peggiorare tale patologia.

La soluzione completa è qui!

Offerta
Emorroidi crema di trattamento - HemoTreat Crema - Veloce sicuro...
43 Recensioni
Emorroidi crema di trattamento - HemoTreat Crema - Veloce sicuro...
  • HemoTreat prodotto nuovo e innovativo per le emorroidi interne ed esterne e per le ragadi anali.
  • Prodotto innovativo formulato con una nuova sostanza attiva.
Offerta

Quando si può usare l’acqua fredda per le emorroidi

Sebbene utilizzare frequentemente l’acqua fredda sia “caldamente” sconsigliato, ciò non si può dire per gli utilizzi d’emergenza. Quando il dolore è molto forte e non vi sono molti calmanti a disposizione, oppure non si possono prendere degli anestetici per allergie o perché si è incinte, la terapia del freddo è veramente l’unica soluzione possibile per combattere le emorroidi. Inoltre il freddo, visto il potere congestionante, può essere utile qualora vi sia un forte sanguinamento emorroidale che non riesce a cessare in alcuna maniera.

Vi sono diversi modi per utilizzare il freddo come terapia. Alcune donne usano il “rimedio del guanto”. Basta acquistare dei guanti sterili in farmacia e riempirli di acqua e farci un nodo. Poi vanno lasciati in congelatore alcune ore in attesa che ghiaccino. A questo punto è sufficiente “staccare” un pezzo di dito del guanto e appoggiarlo sulla zona per un pronto sollievo. In alternativa, basta mettere un assorbente interno bagnato in congelatore e seguire la stessa procedura.

Quando è meglio usare l’acqua calda o a temperatura ambiente

E’ preferibile, invece, usare l’acqua calda (o a temperatura ambiente se non sopportate il calore) per svolgere le quotidiane operazioni di detersione intima. L’acqua calda, infatti, serve a rilassare i muscoli del corpo e quindi anche i muscoli anali, facendo diminuire la pressione sulle emorroidi, e quindi favorendone la guarigione.

All’acqua calda si può aggiungere del comune bicarbonato di sodio, poiché svolge un’azione disinfettante e evita, quindi, il formarsi di possibili infezioni, vista la zona delicata e al contatto con i batteri. Inoltre, sempre in acqua tiepida si può utilizzare dell’amido che potrete reperire in erboristeria. Esso svolge un’azione rinfrescante, molto utile soprattutto nel caso in cui le emorroidi siano particolarmente infiammate.

Leggi la nostra Disclaimer sui Prezzi.

Condividi la tua Esperienza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.