Emorroidi Interne: Sintomi

Le emorroidi rappresentano una struttura vascolare molto importante per la continenza fecale, quindi tutti noi abbiamo le “emorroidi” ed è sbagliato farle coincidere con una patologia. Esse divengono patologiche quando si gonfiano, infiammano e trombizzano iniziano a sanguinare.

La patologia emorroidale, sebbene molti se ne vergognino e quindi raramente ne parlino col medico curante, è molto frequente, quindi dovrebbe causare meno imbarazzo di quanto non avvenga in realtà. Purtroppo la zona delicata la rende una patologia di difficile discussione, per questo motivo molte persone cercano su internet i sintomi e le cure a cui è associata, sfruttandone l’anonimato. Secondo alcuni studi, addirittura il 50% della popolazione statunitense ne è stata affetta almeno una volta nella vita, sebbene una stima completa sia molto complicata vista la difficoltà con cui molte persone tendono a farsi visitare; le donne incinte che sono affette da emorroidi, invece, sono 3 su 10.

Le emorroidi possono essere di due tipologie distinte e dai sintomi differenti: le emorroidi interne e le emorroidi esterne. Nel primo caso, quello di cui ci occuperemo in questo articolo, è più complicato individuarne i sintomi poiché non sono visibili ad occhio nudo, ma solo mediante una pressione durante una visita del medico curante, mentre le seconde si possono vedere anche ad occhio nudo: non è da escludere, però, che le emorroidi interne ed esterne si presentino in combinazione.

La soluzione completa è qui!

Offerta
Emorroidi crema di trattamento - HemoTreat Crema - Veloce sicuro...
43 Recensioni
Emorroidi crema di trattamento - HemoTreat Crema - Veloce sicuro...
  • HemoTreat prodotto nuovo e innovativo per le emorroidi interne ed esterne e per le ragadi anali.
  • Prodotto innovativo formulato con una nuova sostanza attiva.
Offerta

Quali sono i sintomi delle emorroidi interne?

Le emorroidi interne spesso non causano fastidi di alcun tipo: in tali casi si parla di “emorroidi cieche”. Molte persone, dunque, si trovano ad avere una patologia senza esserne coscienti, sebbene questa possa peggiorare a causa di uno stile di vita malsano e di una alimentazione scorretta.

Il sintomo più comune delle emorroidi interne è rappresentato dal sanguinamento di un rosso vivo. Il sangue si può trovare o sulle mutandine oppure dopo essere andati in bagno ed avere evacuato, sulla carta igienica. Il colore rosso vivo del sangue è molto importante per determinare che si tratti di emorroidi interne e non di ragadi anali o patologie similari.

Il dolore è in genere poco frequente con le emorroidi interne ed è sovente associato alla patologia esterna, ma non si tratta di una regola fissa e in alcuni casi si presenta un dolore piuttosto intenso.

Associati alla patologia emorroidale interna, invece, sono il prurito anale, una sensazione di bruciore e di fastidio, oltre alla sensazione di dover defecare, come se ci fosse un corpo estraneo, dovuta alla presenza della emorroide gonfia: più sarà gonfia l’emorroide interna, più grande sarà tale sensazione.

Naturalmente questi sono i sintomi più diffusi delle emorroidi interne, ma spesso variano da persona a persona, soprattutto se sono associati a casi particolari, come quello dello stato interessante delle donne. Le emorroidi interne possono prolassare verso l’esterno nel caso in cui la malattia stia peggiorando e frequentemente in tali casi vi sono complicazioni come la formazione di coaguli al loro interno. Per questa ragione sono necessari rimedi appositamente studiati per sconfiggerle.

Se pensate di avere tale patologia, quindi, iniziate prontamente a mangiare sano e soprattutto cibi ricchi di fibre e a svolgere dell’attività fisica, cercando di far regredire la patologia fino alla sua scomparsa.

Leggi la nostra Disclaimer sui Prezzi.

Condividi la tua Esperienza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.