Emorroidi in Gravidanza: Cosa fare

Le emorroidi in gravidanza sono un problema molto diffuso che colpisce 3 donne incinte su 10. Come chiunque abbia sofferto di questo problema sa bene, si tratta di una patologia che inficia sulla qualità della vita: esse causano prurito nella zona interessata, difficoltà nella defecazione spesso associata a dolore e sanguinamento, difficoltà finanche a camminare. Il tutto risulta acuito nel caso in cui questa patologia si presenti durante la gravidanza.

Purtroppo però, molte donne non possono assumere medicinali nel loro stato e questo rende il problema ancor più serio. Per questo è bene seguire le regole che vi esplichiamo in questo articolo, nella speranza di porre un rimedio naturale ai dolori dovuti alle emorroidi, senza assumere medicine di alcun tipo.

Cosa fare quando si hanno le emorroidi in gravidanza

La prima cosa da fare è quella di dormire sdraiate di lato, in modo da non gravare sulle vene che si formano quando si hanno le emorroidi ed essere comode anche con il “pancione”. Evitare di camminare molto, ma anche di stare sedute su sedie dure. Per questo può risultare molto utile acquistare una delle “ciambelle” specifiche per le emorroidi.

Utilissimo e fonte di sollievo è bagnare la zona anale con dell’acqua fresca che ha una funzione anestetizzante. Successivamente per asciugare, utilizzare un panno morbido, meglio se di cotone, oppure un phon. E’ bene usare anche biancheria intima in questo tessuto perché non irrita la zona colpita dalla patologia.

La soluzione completa è qui!

Offerta
Emorroidi crema di trattamento - HemoTreat Crema - Veloce sicuro...
43 Recensioni
Emorroidi crema di trattamento - HemoTreat Crema - Veloce sicuro...
  • HemoTreat prodotto nuovo e innovativo per le emorroidi interne ed esterne e per le ragadi anali.
  • Prodotto innovativo formulato con una nuova sostanza attiva.
Offerta

Per quanto riguarda la carta igienica, è assolutamente da evitare quella colorata o profumata: da preferire la carta igienica molto morbida, in quanto quella dura o contenente profumi e coloranti potrebbe causare dei pruriti e peggiorare, dunque, la situazione.

Cambiare l’alimentazione è un fattore fondamentale per combattere le emorroidi. Da evitare sono assolutamente i cibi astringenti come limone, riso, carote, patate, in quanto provocano una dilatazione delle  pareti del colon e, quindi, un ispessimento delle vene che provocano le emorroidi.

Da prevenire sono i cibi che aiutano il transito intestinale, come i cibi a base di fibre. Molto utili anche gli yogurt e gli alimenti integrali che evitano che le feci si induriscano provocandone una più difficile e dolorosa espulsione.

Da evitare tutti i cibi speziati e piccanti in quanto aiutano ad irritare la zona colpita da emorroidi, così come gli alimenti ricchi di sale come le patate fritte e gli insaccati (in particolar modo il prosciutto crudo di montagna) perché il sale trattiene i liquidi e favorisce l’infiammazione delle vene delle emorroidi. In tal senso, al contrario, è molto importante aumentare il consumo di acqua.

Per le donne incinte che soffrono di emorroidi è consigliato anche effettuare i cosiddetti esercizi di Kegel, che consistono nel contrarre per circa 5-10 secondi più volte i muscoli del pavimento pelvico, i quali oltre ad avere effetti benefici per le emorroidi, sono anche molto utili durante il parto. Questi esercizi hanno una funzione in particolar modo di prevenzione: tutte le donne che scoprono di essere incinte, dunque, dovrebbero iniziare da subito ad effettuare tale esercizio.

Leggi la nostra Disclaimer sui Prezzi.

Condividi la tua Esperienza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.