Emorroidi Esterne Trombizzate: Causa e cure

Le emorroidi esterne trombizzate rappresentano lo stadio peggiore di emorroide, in quanto provocano un dolore finanche insopportabile per chi ne soffre. Le emorroidi trombizzate vengono definite così in quanto hanno all’interno della massa venosa che forma le emorroidi, dei trombi, ovvero dei coaguli di sangue solido. La trombizzazione delle emorroidi è una forma degenerativa della stessa patologia e non è affatto infrequente, in quanto i vasi sanguigni delle emorroidi spesso, infiammandosi, danno origine a sedimenti di massa di colore bluastro che provocano un dolore intensissimo.

E’ molto importante curare le emorroidi esterne appena si manifestano con una alimentazione corretta, bevendo molta acqua e applicando gli unguenti consigliati, perché tralasciando le emorroidi è molto facile che queste si trombizzino provocando il dolore acuto da noi già menzionato.

A causa di una cattiva alimentazione, povera di fibre e di alimenti integrali, ma ricca di cibi salati come insaccati e fritti si arriva ad una situazione di stitichezza e con lo sforzo continuo nel tentativo di evacuare si può infiammare la zona provocando le emorroidi esterne da prima, emorroidi che possono diventare emorroidi esterne trombizzate a seguito di una cattiva circolazione.

Come si curano le emorroidi esterne trombizzate

In questi casi si ricorre più frequentemente alla operazione chirurgica rispetto ai normali casi di emorroidi, per i quali invece ci sono molte forme di cura.

Vengono effettuati in particolare tre tipi di intervento.

Il primo tipo è quello della legatura elastica, attraverso il quale viene legato un laccio elastico all’emorroide, impedendone l’afflusso di sangue e causandone la morte. La necrosi dell’emorroide avviene in genere in 7-10 giorni con la conseguente caduta dell’elastico. Questo tipo di operazione si effettua senza anestesia ed è indolore, anche se in alcuni casi la caduta avviene prima della necrosi dell’emorroide.

La soluzione completa è qui!

Offerta
Emorroidi crema di trattamento - HemoTreat Crema - Veloce sicuro...
43 Recensioni
Emorroidi crema di trattamento - HemoTreat Crema - Veloce sicuro...
  • HemoTreat prodotto nuovo e innovativo per le emorroidi interne ed esterne e per le ragadi anali.
  • Prodotto innovativo formulato con una nuova sostanza attiva.
Offerta

Un secondo tipo di intervento è quello della sceleroterapia che consiste nell’iniettare delle sostanze irritanti nel gavicciolo emorroidario provocandone la coagulazione e favorendone il riassorbimento.

Nelle fasi più gravi di emorroidi trombizzate, infine, si applica la emorroidectomia, ovvero l’asportazione chirurgica dell’emorroide. Si tratta di un intervento particolarmente doloroso con tempi di recupero fino a 4 settimane.

Per non incappare in una operazione, però, si può ricorrere ad altri rimedi anche naturali per le emorroidi esterne trombizzate. In primis l’applicazione di ghiaccio e pomate anestetiche in modo da ridurre il dolore che in alcuni casi è veramente fortissimo. In tali casi, sotto consiglio medico, si possono ingerire anche degli antidolorifici.

Per cercare di accelerare il metabolismo, bisogna cercare di camminare almeno 20 minuti al giorno. In caso il dolore sia molto intenso, è preferibile camminare dopo aver cercato di placare la zona interessata attraverso un bagno con acqua fresca.

Dopo l’evacuazione è consigliato asciugarsi con carta igienica assolutamente non profumata né colorata e inumidirla un pochino con acqua fresca per renderla più soffice e meno irritante. Per sedersi è consigliato usare le apposite ciambelle che si trovano facilmente in farmacia che evitano di far sedere i soggetti su superfici dure e che accentuano il dolore. Sono molto utili, infine, frequenti bidet, con l’accorgimento di asciugarsi con il phon per evitare di strusciare con una superficie sulla parte interessata.

Leggi la nostra Disclaimer sui Prezzi.

2 Comments

  1. Giulio
  2. Paranoid Ruscoroid

Condividi la tua Esperienza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.