Emorroidi Congeste: Significato e Sintomi

In alcuni casi il medico curante diagnostica al proprio paziente di soffrire di “emorroidi congeste”, lasciando interdetto il paziente stesso, il quale in molti casi prova finanche dell’imbarazzo nel chiedere ulteriori delucidazioni e perciò, così come sarà capitato anche a te che stai leggendo su questo sito, si rivolge ad internet per trovare una risposta ai propri quesiti, soprattutto, oltre alla domanda “cosa sono le emorroidi congeste”, per sapere quali siano i sintomi più frequenti e i rimedi, oltre l’operazione che in tali casi si rivela necessaria, se vi sono delle cure anche naturali che possano portare qualche beneficio. Andiamo con ordine, cercando di dare una risposta a tutti i quesiti più frequenti inerenti le emorroidi congeste.

Cosa sono le emorroidi congeste?

Le emorroidi sono una parte estremamente importante del nostro organismo, perché hanno la funzione di mantenere la continenza e di favorire il ricircolo del sangue anche nella zona ano-rettale. Non tutte le emorroidi, insomma, sono patologiche. Quando lo diventano rappresentano un problema, in quanto provocano sintomi di diverso tipo i quali inficiano notevolmente sulla qualità della vita di chi ne soffre.

Le emorroidi congeste rappresentano una fase piuttosto acuta del problema emorroidale. Esse consistono in un prolasso emorroidale dove il sangue non riesce a confluire liberamente e va, quindi, a gonfiare i numerosi vasi venosi contenuti nelle emorroidi e in questa maniera ne favorisce la congestione e il sanguinamento e un’iniziale tromboflebite.

La soluzione completa è qui!

Offerta
Emorroidi crema di trattamento - HemoTreat Crema - Veloce sicuro...
43 Recensioni
Emorroidi crema di trattamento - HemoTreat Crema - Veloce sicuro...
  • HemoTreat prodotto nuovo e innovativo per le emorroidi interne ed esterne e per le ragadi anali.
  • Prodotto innovativo formulato con una nuova sostanza attiva.
Offerta

Quali sono sintomi delle emorroidi congeste?

I sintomi sono di natura variabile. In genere corrispondono a un notevole sanguinamento, soprattutto dopo la defecazione, a cui però non corrisponde sempre una fase di dolore acuto. Non è raro nei pazienti che soffrono di emorroidi congeste, che si verifichi un calo di emoglobine nel sangue, verificabile attraverso delle normali analisi del sangue. Inoltre, chi soffre di emorroidi congeste può spesso soffrire di cali di pressione, soprattutto dopo aver defecato. Per questo motivo è consigliabile quando si va in bagno e si soffre di questo problema, non alzarsi di scatto, rimanere qualche minuto seduti. Risulta molto utile anche portare con sé dell’acqua con un po’ di zucchero che aiuta a rialzare immediatamente la pressione. Dopo un’accurata detersione nel bidè per evitare eventuali infezioni e bloccare la perdita di sangue, bisogna alzarsi in maniera delicata, continuando a sorreggersi al muro per evitare di cadere e farsi male.

Come ci si comporta in caso di emorroidi congeste?

Quando si soffre di questo tipo di patologia emorroidale, la soluzione è spesso una sola, ovvero quella di ricorrere ad una operazione, poiché bisogna andare a modificare l’anatomia del canale rettale causata dal prolasso. E’, però, comunque consigliabile, agire in maniera da non peggiorare ulteriormente la situazione patologica. In particolare, è consigliato evitare cibi grassi, ricchi di sodio, bevande gassate e eccitanti, e fare una dieta molto ricca in fibre.

Per quanto lo permetta la patologia, bisognerebbe fare del movimento fisico, in particolare è consigliato camminare a passo svelto per almeno 20 minuti al giorno. In caso non sia possibile uscire di casa, si può acquistare un tapis roulant.

Leggi la nostra Disclaimer sui Prezzi.

Condividi la tua Esperienza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.